Salame al cioccolato, dolce cosmopolita.

 

Il salame al cioccolato è un dolce della tradizione italiana, composto da cacao e biscotti spezzettati grossolanamente in modo da ricordare la grana della parte grassa del classico salame; viene proposto solitamente durante le festività come, ad esempio, nella regione Emilia Romagna dove è d’uso principalmente nel periodo pasquale. In Sicilia il salame al cioccolato viene caratterizzato e differenziato a seconda della zona della regione, aggiungendo ai biscotti secchi Mandorle di Avola IGP o Pistacchi di Bronte DOP e sostituendo il rum con il Marsala. Recentemente il dolce è stato Inserito nella lista dei P.A.T. Siciliani (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
Pochi sanno, però, che questo dolce è originario del Portogallo dove è conosciuto come “Salame de chocolate”, ed è composto da biscotti secchi, cacao in polvere, uova, zucchero, burro, mandorle e a discrezione di chi lo realizza rum o Alkermes per donare un gusto più deciso.
Oltre alle sue origini portoghesi è considerato una ricetta tipica anche in Russia, ricetta ideata durante l’Unione Sovietica dove a causa della povertà la popolazione era costretta a creare dolci con pochi ingredienti e utili per riutilizzare avanzi delle pietanze principali. Così nasce la versione russa del salame al cioccolato composta dalle briciole di biscotti, zucchero, cacao in polvere, burro, latte e noci. Solitamente viene accompagnato ai tipici tè russi come il labaznik dai tratti dolci e aromatici o le foglie di smorodina tè al ribes nero con un aroma forte e deciso.

Tag: Cioccolato, consigli, curiosità, dolce, ingredienti